Chiesa San Vincenzo Ferreri

 Madonna di Fatima Pag. 1 / 2  / 3 / 4  -  Madonna di Fatima Acireale Pag.1 / 2 / 3 - Festa Madonna di Fatima 2005 - /2 - /3 - /4 - 2007 - 2008/Pag.1  /2  - 2009  Pag. 1 /2 /3 /4

 

2010  Pag. 2 /3  - 2011 - 2012  /2  /3  /4  /5  /6  /7  /8  /9  /10  /11 /12 - 2014 /2 /3 - 2015 /2 2016 /2 /3 - 2017   /2 /3 /4 /5 - 2018 /2 /3 /4 /5 - Home - Eventi passati

Festa della Madonna di Fatima

2015

 

 

Triduo solenne 10  -  11  -  12  Maggio 2015

 

Ore 08,00  Recita del S.Rosario. Supplica alla Madonna

Ore 08,30  S.Messa con Omelia.

 

Festa Mercoledì 13 Maggio

 

Ore 08,00  Recita del S.Rosario. Supplica alla Madonna di Fatima

Ore 08,30  S.Messa con Omelia

Ore 10.00  Arrivo dei bambini. Offerta dei fiori alla Madonna. Affidamento

                 alla Vergine di Fatima. Seguirà recita del S.Rosario fino alle 17,30.

Ore 18,00 Solenne uscita della Statua della Madonna di Fatima salutata dallo 

                 sventolìo dei fazzoletti bianchi. Processione per le vie: Currò, C.so

                 Umberto, Paolo Vasta, C.so Savoia, P.zza Duomo e arrivo in

                 Cattedrale.

Ore 18,30 Recita del S.Rosario con meditazioni guidate dal Rettore, sa.

                 Vincenzo Castiglione.

Ore 19,30 S.Messa presieduta dal Rettore, in occasione del LX anno di

                 sacerdozio. La liturgia sarà animata dalla Corale Polifonica

                 “G. Pierluigi da Palestrina” di Aci S.Antonio, diretta dal Maestro

                 Sebastiano Russo.

 

Alla fine della celebrazione, con processione “de velas” per le seguenti vie: P.zza Duomo, Via Currò, la statua rientrerà in Chiesa.

98° anniversario delle apparizioni

“Beata Maria Vergine di Fatima, con rinnovata gratitudine per la tua presenza materna uniamo la nostra voce a quella di tutte le generazioni che ti dicono beata. Celebriamo in Te le grandi opere di Dio, che mai si stanca di chinarsi con misericordia sull’umanità, afflitta dal male e ferita dal peccato, per guarirla e salvarla. Siamo certi che ognuno di noi è prezioso ai tuoi occhi e che nulla Ti è estraneo, di tutto ciò che abita nei nostri cuori. Ci lasciamo raggiungere dal tuo dolcissimo sguardo e riceviamo la consolante carezza del tuo sorriso”.                                                                

                                                                                              Papa Francesco