Chiesa San Vincenzo Ferreri

 Madonna di Fatima Pag. 1 / 2  / 3 / 4  -  Madonna di Fatima Acireale Pag. 2 / 3 - Festa Madonna di Fatima 2005 - /2 - /3 - /4 - 2007 - 2008/Pag.1  /2  - 2009  Pag. 1 /2 /3 /4

 

2010  Pag. 2 /3  - 2011 - 2012  /2  /3  /4  /5  /6  /7  /8  /9  /10  /11 /12 - 2014 /2 /3 - 2015 / 2 2016 /2 /3 -  2017   /2 /3 /4 /5 - 2018 /2 /3 /4 /5 - Home - Eventi passati

Madonna di Fatima Acireale

Storia delle apparizioni a Fatima

...in Acireale

Qui, la comunità di San Vincenzo Ferreri rende omaggio alla Vergine di Fatima già da qualche anno, in data della sua solennità, con una sentita festa, preceduta da un triduo di preghiera. Il 13 Maggio la Madonna è festeggiata nella piccola chiesa in via Currò, con una celebrazione eucaristica alle 8.30 preceduta da una breve rappresentazione e animata da canti e dall’offerta di fiori bianchi da parte dei bambini. Durante la giornata la chiesa è mèta di devoti impegnati nella recita continua del S. Rosario. Verso le 17.30 la Madonna, salutata dallo sventolìo di fazzoletti bianchi, esce dalla chiesa e portata in spalla, percorre, in processione, c.so Savoia fino alla cattedrale, dove viene celebrata una solenne funzione, presieduta dal Vescovo, che si conclude con l’Atto di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Quindi la statua della Madonna, con un festante scampanìo viene ricondotta, lungo c.so Umberto, via Paolo Vasta, c.so Savoia, con una processione aux flambeaux o des velas, alla chiesa di San Vincenzo Ferreri, dove viene accolta dai fedeli, al canto delle Litanie Lauretane.

… la statua

Chi entra nella chiesetta di S.Vincenzo Ferreri si trova dinanzi, in un colpo d’occhio, Lei, posta a lato del Santissimo, accogliente, dolce, a volte sembra sorriderci altre quasi a riprenderci, nel suo sguardo sempre materno. La nostra “statua” della Vergine di Fatima è opera di un falegname-ebanista locale, Sebastiano Pagano. Egli parla di “chiamata” nel raccontare le vicissitudini che lo hanno condotto a Lei, all’opera compiuta nel maggio 1992 ca. Il “pensiero” nacque in lui durante l’ascolto di mons. Sciacca, al tempo delle sue “prediche”, ogni primo sabato del mese, alla Collegiata”, la conferma da un successivo viaggio a Fatima. Lo stesso artista rifugge tale nomina, affermando che non è il suo mestiere, lui è un falegname, il resto lo ha fatto la stessa Vergine. Alta circa un metro e settanta(l’originale è di 1,25 m), è fatta di legno e stucco. Il viso, di stucco, è stato pensato, nella sua parte centrale, sulla geometria di una croce, rispetto alla quale si sono configurati gli occhi e le labbra. Tutto è iniziato dallo sguardo. Le mani sono in legno. La nuvola ai piedi della Vergine nasconde in sé l’immagine di un cuore. La preziosa corona della Madonna è opera del ramaio Salvatore Trovato, in lamina d’argento placcato oro, arricchita da perle vere. Il primo dono di valore è l’oro attorno al collo della Vergine, della Fam. Giuseppe Calabretta. Precedentemente posta sul lato sinistro della chiesetta di S.Vincenzo Ferreri, ha dovuto peregrinare(prima in S.Sebastiano, poi presso l’oratorio dei Padri Filippini) per evitare che i fedeli, attirati dalla Vergine di Fatima, tralasciassero l’Adorazione del Santissimo. Alla fine è ritornata al suo giusto posto.

...i Cinque Primi Sabati

Il 10 dicembre 1925, giovedì, la Madonna e il Bambin Gesù apparvero a Lucia che si trovava a Pontevedra, in Spagna, dove era postulante presso le Suore di Santa Dorotea.

La Santissima Vergine le pose una mano sulla spalla e le mostrò, al tempo stesso, un Cuore circondato di spine che teneva nell’altra mano. Contemporaneamente il Bambino Gesù le disse:  “Abbi compassione del Cuore della tua Santissima Madre circondato di spine che gli uomini ingrati Le conficcano ogni momento, senza che vi sia nessuno che compia un atto di riparazione per toglierle”. 
«In seguito la Santissima Vergine le disse: 
Vedi, figlia mia, il mio Cuore circondato di spine che gli uomini ingrati mi conficcano ogni momento con le loro bestemmie e le loro ingratitudini. Tu, almeno, cerca di consolarmi e dì che a tutti coloro che, durante cinque mesi, il primo sabato, si confesseranno e riceveranno la Santa Comunione, reciteranno un rosario e mi terranno compagnia per quindici minuti, meditando sui quindici misteri del Rosario, in spirito di riparazione , io prometto di assisterli nell’ora della loro morte con tutte le grazie necessarie per la salvezza della loro anima”.» 

 

Preghiera alla Madonna di Fatima

Maria, Madre di Gesù e della Chiesa, noi abbiamo bisogno di Te. Deside­riamo la luce che s’irradia dalla tua bontà, il conforto che ci proviene dal tuo Cuore Immacolato, la carità e la pace di cui Tu sei Regina. Ti affidiamo con fiducia le nostre neces­sità perché Tu le soccorra, i nostri dolori perché Tu li lenisca, i nostri mali perché Tu li guarisca, i nostri corpi perché Tu li renda puri, i nostri cuori perché siano colmi d’a­more e di contrizione, e le nostre anime perché con il tuo aiuto si salvino. Ricorda, Madre di bontà, che alle tue pre­ghiere Gesù nulla rifiuta. Concedi sollievo alle anime dei defunti, guarigione agli ammalati, purezza ai gio­vani, fede e concordia alle famiglie, pace all’umanità. Richiama gli erranti sul retto sentiero, donaci molte vocazioni e santi Sacerdoti, proteggi il Papa, i Vescovi e la santa Chiesa di Dio. Maria, ascoltaci e abbi pietà di noi. Volgi a noi i tuoi occhi misericordiosi. Dopo que­sto esilio mostra a noi Gesù, frutto bene­detto del tuo grembo, o clemente, o pia, o dolce Vergine Maria. Amen. 

 

Novena alla B.V. Maria di Fatima

“Vergine Santissima, che a Fatima hai rivelato al mondo i tesori di grazie nascosti nella pratica del santo Rosario, infondi nei nostri cuori un grande amore a questa santa devozione, affinché, meditan­do i misteri in esso contenuti, ne raccoglia­mo i frutti e otteniamo la grazia che con questa preghiera ti chiediamo, a maggior gloria di Dio e a vantaggio delle nostre anime. Così sia”.

 7 Ave Maria
Cuore Immacolato di Maria, prega per noi.

                                                                                                                     ( da recitare per 9 giorni consecutivi)

Coroncina alla Madonna di Fatima

 

I. O Vergine Madre, che Ti degnasti di apparire sulle solitarie montagne di Fatima a tre pastorelli, insegnandoci che nel ritiro dobbiamo intrattenerci con Dio nella preghiera per il bene delle anime nostre; ottienici l’amore alla preghiera e al raccoglimento, affinchè possiamo ascoltare la voce del Signore e adempiere fedelmente alla sua santissima Volontà.

-Ave Maria…

-”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”.

 

II. O Vergine purissima che ammantava di niveo candore apparisti a semplici e innocenti pastorelli insegnandoci quanto dobbiamo amare l’innocenza del corpo e dell’anima, aiutaci ad apprezzare questo dono soprannaturale, oggi tanto trascurato e non permettere che scandalizziamo il nostro prossimo con parole o azioni, anzi aiutiamo le anime innocenti a conservare questo tesoro divino.

-Ave Maria…

-”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”.

 

III. O Maria, Madre dei peccatori, che apparendo a Fatima lasciasti scorgere una leggera ombra di tristezza nel tuo volto celestiale, indizio del dolore che Ti procurano le offese che noi facciamo continuamente al Tuo figlio divino, ottienici la grazia di una perfetta contrizione affinchè confessiamo in tutta sincerità i nostri peccati nel santo tribunale della penitenza.

-Ave Maria…

-”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”.

 

IV. O Regina del Santo Rosario che portasti tra le mani una corona di candidi grani e tanto insistesti che recitassimo il santo Rosario per ottenere le grazie di cui abbiamo bisogno, infondici un grande amore alla preghiera, specie al tuo Rosario, modello di orazione vocale e mentale, da non lasciar passare il giorno senza recitarlo con debita attenzione e devozione.

-Ave Maria…

-”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”

 

V. O Regina della Pace e Madre nostra pietosa, mentre sull’Europa incombeva l’immane sciagura della guerra mondiale, indicasti ai pastorelli di Fatima il modo di liberarci da tante calamità con la recita del Rosario e la pratica della penitenza, ottienici da Dio che fioriscano tra noi con la fede e con le virtù cristiane, la pace e la prosperità pubblica, per l’onore tuo e del tuo Figlio Divino.

-Ave Maria…

-”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”:

 

VI. O Rifugio dei peccatori che esortasti i pastorelli di Fatima a pregare Dio perché quei poveri infelici che rifiutano la legge di Dio non cadano nell’inferno e dicesti ad uno di essi che il vizio della carne precipita il più gran numero di anime nelle fiamme infernali, donaci, insieme a un grande orrore per il peccato, specie per quello dell’impurità, compassione e zelo per la salvezza delle anime che vivono in grande pericolo di dannarsi eternamente.

-Ave Maria..

.”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”.

 

VII. O Salute degli infermi, quando i pastorelli Ti chiesero di guarire alcuni ammalati e rispondesti che avresti resa la salute ad alcuni e non ad altri, ci insegnasti che la malattia è un dono prezioso di Dio e un mezzo di salvezza. Donaci una conformità alla volontà di Dio nelle contrarietà della vita tale che non solamente non ci lamentiamo, ma benediciamo il Signore che ci offre un mezzo per soddisfare in questo mondo le pene temporali meritate per i nostri peccati.

-Ave Maria…

-”Madonna del Rosario di Fatima, prega per noi”.